Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso.

Integrazione Porto/Interporto

PSS6
PIV - Integrazione Porto/Interporto

DESCRIZIONE L’idea è quella di far sì che il porto di Livorno diventi a tutti gli effetti porto gateway, godendo attualmente di tutte le caratteristiche e le potenzialità necessarie per concretizzare questo obiettivo. È dunque importante concentrare l’attenzione non soltanto su ciò che avviene all’interno del perimetro portuale ma anche e soprattutto sui collegamenti tra porto e realtà esterne come gli interporti ed i corridoi europei promossi dal programma TEN-T. Più in particolare, le azioni di sviluppo dei collegamenti porto – interporto riguardano le infrastrutture fisiche e le infostrutture realizzabili. Gli obiettivi che in quest’ottica si intendono perseguire possono essere riassunti come di seguito:

  • Definizione del piano industriale dell’Interporto;
  • Creazione di un Sistema Unico Logistico (art 46 DL SalvaItalia);
  • Realizzazione di aree e servizi doganali;
  • Integrazione tra porto ferroviario e terminal ferroviario presso l’Interporto;
  • Integrazione tra gate portuali e aree di sosta dei mezzi pesanti presso l’Interporto con appositi servizi dedicati;
  • MERCI PERICOLOSE: aree di prefiltraggio, servizi di instradamento verso stabilimenti chimici in porto.


Come affermato dal Piano Operativo triennale 2013-2015 l’Autorità Portuale di Livorno ha intenzione di sviluppare i progetti europei già lanciati in partenariato con la Società Interporto, promuovendo quindi la candidatura e successiva partecipazione di quest’ultimo a nuovi progetti europei. Nel corso del 2013/2015 l’Autorità Portuale di Livorno supporterà le proposte di infrastrutture ed infostrutture necessarie alla piena integrazione porto – interporto, cercando di monitorare le possibili fonti di finanziamento degli interventi, sia di carattere europeo (TEN-T) sia attraverso un confronto con gli operatori privati e la verifica della fattibilità del ricorso a forme di finanziamento innovativo.

Infrastrutture:
  • Collegamento ferroviario Porto – Interporto Toscano A.Vespucci,
  • Scavalco corridoio tirrenico Porto interporto: 10 milioni di euro,
  • Collegamento Interporto Vespucci – Linea Ferroviaria Pisa- Collesalvetti – Vada.


Interventi già considerati come prioritari dall’Accordo di programma Stato – Regione e dal dossier presentato dall’Autorità Portuale al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti in data 14 maggio 2012.

Infrastrutture:
Richiesta di inserimento sui finanziamenti del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti del collegamento mancante in fibra ottica fra la rete portuale e quella dell’Interporto Toscano “A. Vespucci”