This site uses cookies to improve your user experience and to gather information on the use of the site.
The launching of "Primo Pensiero"

I disabili e il mare, le barche e la voglia di una vita normale. Il senso dell’iniziativa è tutto contenuto in questo chiasmo, che incrocia mondi e sensibilità diverse, sogni e speranze. Come quelle che nutrono centinaia di persone che, pur avendo difficoltà motorie di vario genere, vorrebbero poter navigare, pescare, o, più semplicemente, fare un bagno nelle acque temperate del Tirreno.

Ecco, è a loro che l’Autorità Portuale, l’Inail e l’Associazione Sport Insieme Livorno (SIL), hanno voluto donare “Primo Pensiero”: una barca speciale oggi ormeggiata al pontile galleggiante in prossimità di largo Tito Neri, di fronte alla Fortezza Vecchia. La sua particolarità è quella di essere pienamente accessibile ai portatori di handicap. È di proprietà di SIL ed è stata messa in acqua anche grazie agli sforzi congiunti dell’Inail, che è intervenuta economicamente a copertura di alcuni lavori, e della Port Authority, che per l’ormeggio dell’imbarcazione ha concesso 6 metri lineari di banchina in prossimità di Largo Tito Neri  e installato a parete della stessa un pontile galleggiante.

“Primo Pensiero” verrà inaugurata alla presenza delle istituzioni il prossimo 17 ottobre, a partire dalle ore 10.30.

«Con questo lavoro di squadra promosso congiuntamente da Autorità Portuale, Inail e SIL – ha dichiarato il numero uno del porto di Livorno, Giuliano Gallanti - abbiamo voluto lanciare un messaggio a chi considera la disabilità un limite invalicabile o un ostacolo. I disabili non possono e non devono rinunciare a vivere una vita normale. A loro va il nostro primo pensiero e speriamo che con questo piccolo aiuto anche il mare possa riacquistare agli occhi di chi soffre una dimensione più umana. Perché tutto ciò che è umanamente pensabile è anche umanamente navigabile».

print