Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso.
La nascita di un nuovo percorso museale

Un suggestivo museo dove poter ammirare alcune delle imbarcazioni d’epoca che hanno fatto la storia del porto di Livorno, ma anche un percorso espositivo che partendo dalla Stazione Marittima arriva nel cuore della Fortezza Vecchia, nella palazzina del Capitano, all’interno della quale, entro fine anno, sorgerà il Port Center, uno spazio aperto alla cittadinanza col quale tessere una nuova relazione tra lo scalo labronico e la città.

 

È questo l’evento clou messo in piedi dall’Autorità Portuale per festeggiare la Giornata Europea del Mare.  Il prossimo 20 maggio, infatti, a partire dalle 10.30, Il Navicello “Pilade” e il rimorchiatore “Marzocco”, appena restaurati dal cantiere Lorenzoni, si mostreranno al pubblico in una rassegna dal sapore storico che verrà ospitata in un vecchio magazzino un tempo appartenuto alle Ferrovie dello Stato. La struttura si trova nei pressi della Stazione Marittima e della sede distaccata dell’Autorità Portuale (Piazza del Portuale n.4) ed è raggiungibile passando dal Varco Fortezza.

 

Il percorso museale verrà presentato al pubblico dal dirigente promozione e studi dell’APL, Gabriele Gargiulo, nell’ambito di una conferenza stampa che vedrà la partecipazione del presidente della Port Authority di Livorno, Giuliano Gallanti; dell’assessore comunale alla Cultura, Serafino Fasulo, e del Comandante della Capitaneria di Porto, Arturo Faraone.

 

Successivamente, alle 11.30, presso la banchina “Andana degli Anelli” del Porto Mediceo, sarà inaugurato il ritorno in vita della mitica motonave Gregoretti, anch’essa restaurata dalla ditta Lorenzoni. L’iniziativa si inserisce nell’ambito dei festeggiamenti in occasione della ricorrenza del 150° anniversario della nascita del Corpo delle Capitanerie di Porto.

 

La Stampa è invitata a partecipare.

print